I nostri progetti

Dal 2008 dedichiamo il nostro prezioso tempo in aiuti umanitari in Africa, cercando di aiutare i meno fortunati, ii giovani, le donne e i bambini ad avere una vita migliore anzichè sopperire alle tremende disgrazie che povertà, malnutrizione, esclusione agli aiuti sanitari giorno dopo giorno incombono su famiglie lontane dai centri urbani più civilizzati e povere.

I nostri progetti sono studiati per essere avviati in Edo State principalmente, in Lagos State e Federal State ad Abuja.

Progetto 1 – Nigeria

PRIMA FILIERA DEI MESTIERI PER LA VITA E CONTRO L’EMIGRAZIONE”

PERCORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI UNA SCUOLA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E BARRIERA ALL’EMIGRAZIONE VERSO L’ITALIA NEGLI STATI DI EDO STATE, LAGOS STATE E FEDERAL STATE IN NIGERIA

Prima filiera di mestieri per la Vita quale barriera all’emigrazione di giovani migranti e per i migranti in rientro dall’Italia che intendono vivere la propria terra per un futuro, con dignità e amore. L’intervento è finalizzato alla realizzazione di una o più scuole di formazione professionale nello Stato della Nigeria, in quelle aree aspramente sottosviluppate.

Formazione professionale ai giovani migranti

Progetto 2 – Italia

HOT SPOT MIGRANTS”

una trasmissione radiofonica sperimentale nel Nord Italia e precisamente nel novarese (Novara e provincia) per dare la possibilità a tutti i migranti in ascolto di poter avere informazioni dettagliate nella lingua nativa. La prima serie di trasmissioni sarà dedicata all’Africa Occidentale angolofona che ha una percentuale di migranti presenti in Italia molto elevata.
La trasmissione “HOT SPOT MIGRANTS” è stata registrata nello Stato della Nigeria grazie a Mater Africa ONG e ad un team di giornalisti speaker di una Emittente radiotelevisiva nazionale.
In Italia, in collaborazione con Radio Azzurra FM saremo in grado di trasmettere settimana dopo settimana un trasmissione registrata in Africa con notizie raccolte sul territorio italiano e novarese in particolare, grazie alla collaborazione diretta tra Italia e Nigeria.

L’obiettivo è quello dare ai migranti del territorio una mole di informazioni che altrimenti sarebbe quasi impossibile rilasciare attraverso i canali consueti. Informazioni essenziali ai migranti per conoscere meglio la città e il territorio. E integrarsi con la città.

L’integrazione con la Radio potrà dare buoni risultati quando si organizzeranno anche corsi di italiano e trasmissioni nelle lingue native di tutti i migranti presenti sul territorio italiano. Anzi pensiamo che tutti i migranti che sono rifugiati nelle case di amici e conoscenti possano carpire informazioni utili alle proprie problematiche legali, sociali e organizzative con il territorio che li ospita e non distorte da traduzioni veloci e non fedeli rilasciate dai connazionali.